Il 2012 e l’Entropia

Maya Relief of Royal Blood Letting

E se i Maya non avessero sbagliato data?

In fondo quanti se lo stanno domandando, ultimamente… Cosa succederà davvero dopo il solstizio d’inverno del prossimo anno per ora non ci è dato saperlo. La comunità scientifica esclude meteoriti e comete. Escludiamo l’Armageddon, insomma.

Eppure, complice la crisi economica che ci attornia, siamo tutti inconsciamente inquieti. Beh, mia moglie dice: “dài, a Gennaio 2013 si abbatteranno i prezzi per forza di cose (la gente si guarderà bene dal prenotare una vacanza!) e ci faremo una bella settimana bianca sull’Alpe di Siusi!”

Italiano: foto personale dicembre 2008

Image via Wikipedia

Ieri, tuttavia, ho avuto l’ennesima conversazione fuori dal coro con il mio amico S e ci siamo – scherzando, s’intende – comunicato questa nostra inquietudine sottile. Ripeto, lungi dall’essere paura, si tratta piuttosto di una incertezza di fondo, aggravata da un momento economico poco chiaro in cui, a mio avviso, occorrerà prendere presto o tardi una posizione.

Nel frattempo abbiamo farneticato, come al solito, da vecchi matematici quali siamo, parlando di “nuove venute”, contesi tra viaggi messianici ed extraterrestri. Perché i Maya fanno finire il calendario il prossimo inverno? Cosa dovrebbe avvenire o, piuttosto, chi potrebbe arrivare?

Deutsch: Kafarnaum, See Genezareth English: Ca...

Image via Wikipedia

E se si trattasse di un’apocalittica “seconda venuta”? Insomma, l’esistenza di un “logos” non umano che ha permeato l’umanità, in epoche antiche così come nella Galilea di duemila anni fa. Lecito dunque, mischiare il Sacro col Profano?

E se poi immaginassimo che fosse possibile viaggiare fuori dalle dimensioni spazio-temporali a cui siamo abituali a riferirci? Facile a dirsi per noi, matematici. Un’altra dimensione basterebbe a creare un tunnel per abbreviare le distanze spazio-tempo.

Certo c’è l’entropia, questa benedetta entropia positiva! Chissà, magari sbagliamo anche la concezione topologico-algebrica e con un numero adeguato di dimensioni anche l’entropia potrebbe invertire segno.

English: Black Hole Entropy equation

Image via Wikipedia

Misteri di una matematica nata e cresciuta per affiancare fenomeni osservabili con l’umanità dei nostri occhi. Una matematica viziata, insomma, da una sua impurità intrinsecamente connessa alla sua strumentalità.

Alla fine, qualunque cosa succeda, sempreché succeda, chiunque arrivi sempreché arrivi, nulla in verità cambia per noi: continueremo nella nostra difficoltà di svincolarci nel pensiero e nelle azioni da una mentalità diffusamente ottusa.

Preferisco fantasticare in questo modo un po’ assurdo.

2 pensieri su “Il 2012 e l’Entropia

  1. C’è un problema: per i Maya il solstizio d’inverno era una data qualsiasi! Il loro calendario civile era basato su un un ciclo annuale come il nostro, serviva a regolare le attività agricole.

    Altra cosa il loro stranissimo calendario religioso, che con solstizi ed equinozi non ha alcuna relazione: quello si che è una sfida aperta…..

    • Inutile dire che le civiltà antiche sono state indagate secondo un metodo troppo “scientifico” e “occidentale”, senza dar spazio a interpretazioni eterodosse. Io, da matematico e anche da pensatore libero, credo che ci sia spazio per teorie meno storicistiche e un po’ più fantasiose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...