Il coaching e l’addestramento canino


Quando cinque anni fa il nostro cane è arrivato in casa, abbiamo scelto di addestrarlo e, vivendo in campagna, abbiamo deciso di recarci persso un campo non lontano da dove vivevamo, dove i cani erano addestrati tradizionalmente, con l’obbedienza al piede e il mezzo strozzo al collo. Dopo quattro anni di tentativi senza grande successo, abbiamo avuto la fortuna di leggere il libro di Jan Fennel “Ascolta il tuo cane”. L’autrice è convinta della necessità di un addestramento dolce, basato sul fatto che i cani sono in grado di capire molto più di quanto non crediamo e che siamo noi, “padroni”, quelli da addestrare. Potete credermi, ha funzionato! Vi domanderete, che c’entra con il personal training? Beh, l’addestramestro dolce dei cani funziona con gli stessi principi che possiamo adottare su noi stessi, bloccando i moduli comportamentali negativi e confermando, rinforzando le attitudini potenzianti. Il rinforzo si da al cane con un croccantino o una carezza. Noi uomini abbiamo la fortuna e la capacità di utilizzare anche la voce e le sue straordinarie sfumature.

Coaching si dresajul canin


Acum cinci ani, când câinele nostru a ajuns acasă, am ales de a l-instrui şi, trăind în mediul rural, am decis sa mergem la un câmp de dresaj, nu departe de unde trăiam, unde câinii erau instruiţi în mod tradiţional, prin obedienta la picior şi lesa cu sugruma la gâtul lor. După patru ani de încercari fără prea mult succes, am avut norocul sa citim cartea de Jan Fennel “Asculta cainele tau.” Autoara este convinsa de necesitatea de o educatie proaspătă, noua, bazata pe faptul că câini sunt capabili să înţeleagă mult mai mult decât credem şi că noi “stapani” suntem suntem cei de dresat. Puteţi crede-mă, a functionat! Aveţi dreptul să întrebati, ce are de a face asta cu personal training? Ei bine, dresajul “dulce” la câini lucreaza cu aceleaşi principii pe care le luăm asupra noastră, prin blocarea modulelor negative de comportament şi confirmarea, consolidarea atitudinilor puternice. Consolidarea la caini se face cu o crocheta sau o mîngîiere. Noi oamenii avem norocul şi capacitatea de a folosi vocea si extraordinare nuantele ei.

Il coaching e l'addestramento canino


Quando cinque anni fa il nostro cane è arrivato in casa, abbiamo scelto di addestrarlo e, vivendo in campagna, abbiamo deciso di recarci persso un campo non lontano da dove vivevamo, dove i cani erano addestrati tradizionalmente, con l’obbedienza al piede e il mezzo strozzo al collo. Dopo quattro anni di tentativi senza grande successo, abbiamo avuto la fortuna di leggere il libro di Jan Fennel “Ascolta il tuo cane”. L’autrice è convinta della necessità di un addestramento dolce, basato sul fatto che i cani sono in grado di capire molto più di quanto non crediamo e che siamo noi, “padroni”, quelli da addestrare. Potete credermi, ha funzionato! Vi domanderete, che c’entra con il personal training? Beh, l’addestramestro dolce dei cani funziona con gli stessi principi che possiamo adottare su noi stessi, bloccando i moduli comportamentali negativi e confermando, rinforzando le attitudini potenzianti. Il rinforzo si da al cane con un croccantino o una carezza. Noi uomini abbiamo la fortuna e la capacità di utilizzare anche la voce e le sue straordinarie sfumature.

Coaching and training of dogs


Five years ago when our dog came home, we chose to train him and, living in the countryside, we decided to attend a field not far from where we lived, where dogs were trained traditionally, by obedience to the foot and half strangle at their neck. After four years of trying without much success, we were lucky enough to read the book by Jan Fennel “Listen to your dog.” The author is convinced of the need of a new communicative training, based on the fact that dogs are able to understand much more than we believe and that we, the “masters”, are the ones to be trained. You can believe me, it worked! You may wonder, what has to do this with personal training? Well, this way of dog training conceives the same principles that we take upon ourselves, by blocking the negative behavioral modules and confirming, reinforcing empowering attitudes. The reinforcement is, for the dog, a crunchy or a caress. We, men, have the luck and the ability to use the voice and its great nuances.